domenica 2 febbraio 2020

Fritti dolci e salati della tradizione


Puntuale, ogni due del mese, l'Italia nel Piatto vi presenta un nuovo tema culinario, dedicato questa volta ai "fritti dolci e salati", tipici regionali. 

La storia del fritto trova le sue origini in tempi assai lontani, pare fosse usanza presso gli Egizi cucinare cibi dolci nel grasso animale. Nel tempo la frittura diventa di uso quotidiano ma, naturalmente, si trattava di cibi che non avevano nulla a che vedere con quelli preparati oggi, tanto nel sapore quanto nella consistenza, infatti, si usava grasso animale, principalmente il lardo di maiale, oppure vino o olio misto ad acqua per friggere i cibi.  
Probabilmente, in epoca Romana si diffuse l'usanza di cucinare cibi dolci, preparati con ingredienti poveri, sempre cuocendoli nel grasso di maiale. 

Nel tempo le modalità di frittura sono cambiate, in particolare si è iniziato a usare l'olio, per un tipo di cottura più sana e leggera, e con esse anche gli usi e i costumi tradizionali. 
Se un tempo si friggeva principalmente per trovare un sistema economico e veloce per usare pochi ingredienti e renderli più saporiti, oggi il cibo fritto rappresenta un momento di convivialità, di festa, di tradizione, ma anche di piacere, per grandi e piccini. 

E' proprio con l'avvento del Carnevale, che precede il periodo Quaresimale, che è nata la tradizione di preparare dolci fritti in abbondanza. 
In tutta Italia, durante questo periodo, ogni regione ha i suoi fritti tipici tradizionali, dolci o salati, con o senza ripieno. Si tratta di ricette nate nel tempo, tramandate di famiglia in famiglia, per festeggiare in maniera divertente e gustosa una delle ricorrenze più colorate e allegre dell'anno, prima di iniziare il periodo Quaresimale. 

Ecco perché questo mese, noi dell'Italia nel Piatto vi proporremo tante ricette di fritti, dolci e salati, delle nostre tradizioni regionali.

Liguria: frisceu
Trentino Alto Adige: Frittelle di mele
Friuli Venezia Giulia: Strucchi fritti
Toscana: Cenci
Campania: Zeppole napoletane

Puglia: Le frittelle
Calabria: Alaci fritti


9 commenti:

  1. Bel post Natalia!
    Evviva i fritti!
    Milena

    RispondiElimina
  2. Hello I am so delighted I located your blog, I really located you by mistake, while I was watching on google for something else, Anyways I am here now and could just like to say thank for a tremendous post and a all round entertaining website. 메이저사이트

    RispondiElimina
  3. Thank you so much for sharing this great blog. Very inspiring and helpful too. Hope you continue to share more of your ideas.I will definitely love to read.
    경마사이트
    경마


    RispondiElimina
  4. I have to thank you for the efforts you have put in penning this blog. I really hope to view the same high-grade content by you in the future as well. In fact, your creative writing abilities has inspired me to get my very own blog now 카지노사이트

    RispondiElimina
  5. This is a great article thanks for sharing this informative information. I will visit your blog regularly for some latest post. I will visit your blog regularly for Some latest post. 토토

    RispondiElimina

COPYRIGHT 2017 L'Italia nel Piatto